L'Ecomuseo e Raccolta memoriale "Erminio Vojvoda"


Istrian de Dignan – L'Ecomuseo

Un gruppo di dignanesi entusiasti, che desidera valorizzare i potenziali non sfruttati della Città, ha fondato di recente l'associazione senza fini di lucro denominata  «ISTARSKO – Ekomuzej iz Vodnjana / ISTRIANO – Ecomuseo di Dignano».

É un dato di fatto che l'Ecomuseo vede quale suo obiettivo fondamentale, il risveglio della consapevolezza del valore dell'identità della comunità locale, raggiungibile tramite l'educazione, la conservazione e l'interpretazione delle peculiarità locali, naturali e culturali. Lo stesso ecomuseo diventa un'arma particolare della nuova museologia che pone al centro di tutte le sue attività l'uomo e le sue necessità.

Valorizzando i prodotti del lavoro umano, la ricerca, la cura, la conservazione e la divulgazione del patrimonio storico, rurale e culturale, in particolare quello agricolo, nonchè grazie ad una ricca offerta di prodotti naturali autoctoni l'Associazione,favorirà la creazione di un'identità culturale e turistica di Dignano riconoscibile a livello globale.
Un obiettivo è altresì la tutela e la rivitalizzazione del patrimonio rurale materiale ed immateriale compresi gli attrezzi, i mestieri, le abilità nonchè il tradizionale carro e gli animali domestici.

Altri fini dell'associazione sono la manutenzione e la lavorazione della terra, la riqualificazione di edifici dismessi e di aree agricole incolte, nonchè la conservazione delle specie autoctone e delle biodiversità.

www.istrian.org

​​​​​​​


​​​​​​​

​​​​​​​Raccolta memoriale “Erminio Vojvoda”

In passato gli abitanti di Pola e dei dintorni venivano a Dignano per lo "shopping": via  Merceria era colma di negozi e botteghe dove oltre alle compere si potevano sbrigare pure altre faccende prima di far ritorno a casa. Dignano era nota come centro di calzolai, tra cui va ricordato il più famoso, il dignanese Erminio Vojvoda (23.05.1902 – 6.04.1991), uno dei più apprezzati e conosciuti cittadini del luogo.

Oggi possiamo sostenere fondatamente che Vojvoda era il più noto mastro dignanese della calzatura e che quanto creato dalle sue mani era conosciuto ben oltre i confini di Dignano, dell’Istria, dell’Italia e della Jugoslavia, i due stati questi ultimi di cui fece parte la cittadina nell’arco di vita di Erminio. Oltre ad essere un abile artigiano, fu anche un famoso stilista calzolaio, creatore di modelli di alta moda del tempo, le cui creazioni vennero pubblicate dalle più importanti riviste di moda di Parigi, Londra, Vienna e Milano.

​​​​​​​Oggi nel vano in cui usava disegnare e creare i suoi modelli, ubicato al pianterreno della sua casa natale, è stata inaugurata la “Raccolta memoriale Vojvoda”, che non solo ricorda ai Dignanesi e ai numerosi ospiti uno degli abitanti di questa città, ma che presenta loro pure il processo produttivo, gli arnesi, l’arredo e l’ambiente di una bottega di calzolaio del passato.