A Dignano esisteva il Convento di frati cappuccini istituito nel 1748 anche grazie ai contributi della cittadinanza. Di lato al convento c’era la chiesa di San Giuseppe.

Kapucinski samostan

I cappuccini erano ben visti per la semplicità e per i valori che il loro ordine proponeva. Purtroppo il convento non ebbe lunga vita: fu infatti chiuso dalle autorità francesi che conquistarono queste terre all’inizio del XIX secolo. Le truppe francesi lo trasformarono in ospedale militare e tale rimase pure sotto il dominio austriaco, fino al 1894. Negli anni fu adibito a luogo di quarantena per malattie infettive come la malaria, successivamente ad asilo infantile, poi a sala da ballo e a cinema. Nel II dopoguerra l’alto muro perimetrale del convento fu abbassato per donare a Dignano un bel parco cittadino.