La leggenda narra che nell’antichità in questa zona esistessero più insediamenti o ville, sempre minacciati dal pericolo di scorrerie, furti e violenze di ogni genere, che rendevano la vita della gente del luogo a dir poco insostenibile. Per sopperire a questo stato di cose i rappresentanti delle sette ville del territorio si riunirono e decisero di vivere tutti in una sola località, per potersi difendere meglio. Tirarono a sorte per decidere il luogo del futuro insediamento e la fortuna decretò Dignano come sede. In effetti, la zona era in località S. Lorenzo, dove ancora oggi per alcuni resti dell’omonima chiesa i Dignanesi usano parlare del “groumaso de la sorte”, cioè del sito in cui furono lanciate le pietre per decidere quale sarebbe stato il nuovo abitato.