Fu consacrato il giorno di S. Biagio del 1800, dopo quarant’anni di lavori, tredicimila ducati d’oro, dieci anni di autotassazioni volontarie della popolazione locale: alla fine il risultato ripagò tutti gli sforzi, perché la chiesa è grandiosa, ariosa, magnificamente armoniosa e palladiana. Costruita su modello della chiesa di S. Pietro in Castello di Venezia, firmata dal genio di Andrea Palladio, vanta molti primati a partire dalle sue dimensioni di 56,20 m X 31,60 m, con la cupola alta 25 metri, che ne fanno la chiesa più grande dell’Istria con il più alto campanile (60 m), simile a quello di S. Marco a Venezia.

Sv-Blaz istok

Dall’alto della facciata neobarocca cinque santi danno il benvenuto al visitatore: sono “il padrone di casa” S. Biagio, alla sua destra S. Pietro e S. Lorenzo, a sinistra S. Paolo e S. Quirino. Le statue, tutte in grandezza naturale tranne quella del patrono che è di dimensioni maggiori, sono opera di Andrea e Giovanni Trevisan, figli del pittore autodidatta Venerio, uno dei Dignanesi più illustri.

sv blaz unutr

L’interno in stile barocco ha tre navate divise da colonne ad arco e adornate con bellissimi altari del XIX e XX secolo in preziosi marmi policromi. La chiesa ne vanta nove. In S. Biagio ci sono anche 23 tele e alcune apprezzabili statue. Tra le più importanti ricordiamo: nel coro a sinistra la raffigurazione dell’“Ultima cena” di Giovanni Contarini (1598), che ha una superficie di quasi 10 metri quadri, una “Madonna in trono con Santi” di Gaetano Gresler di Verona, la tela “Gesù consegna le chiavi a Pietro” (1843) di Venerio Trevisan, “Santa Cecilia” (1845) tela dipinta da Giovanni Andrea Dalla Zonca. Sull’altare maggiore ci sono le statue di S. Francesco e S. Domenico di mirabile fattura, ma purtroppo l’artista è rimasto ignoto. Un’altra opera pregevole, esempio smagliante di gotico fiorito, è la Custodia dell’Olio Santo (1451), realizzata in pietra dal dignanese Domenico Biasiol. La “Via Crucis” (1842) opera intensa e potente, porta la firma di Venerio Trevisan. Il Duomo di S. Biagio è famoso per le reliquie dei Corpi Santi e la collezione di arte sacra.

sv blaz

Balustrade C

ORARIO DI LAVORO

VI – IX dalle 9.30 alle 19
Domenica dalle 12.00 alle 17.00
I – V and X – XII (prenotazioni via email o telefono)
T:. 00385 52 511 420 / 00385 98 198 3231
E: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.